Temi

RSI - ResponsabilitÓ Sociale d'Impresa in provincia di Modena

Salta il men¨ di navigazione, vai al contenuto principale (Corpo centrale)

RSI - Responsabilità Sociale d'Impresa

Imprese modenesi per la responsabilità sociale

La Provincia di Modena e la Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura di Modena, in collaborazione con la Regione Emilia-Romagna, proseguono anche nel 2015 l’azione congiunta finalizzata alla promozione ed alla diffusione della cultura e delle pratiche di Responsabilità Sociale di Impresa nel territorio provinciale.

È stato in particolare predisposto un progetto volto a:

  • incrementare il livello degli obiettivi ed ad ampliare il numero delle imprese coinvolte, valorizzando i considerevoli risultati raggiunti in termini di valori condivisi, relazioni di partenariato consolidate tra imprese ed altre organizzazioni, conseguimento di progetti finalizzati, eventi e strumenti di comunicazione, buone prassi e modelli di riferimento replicabili;

  • trasferire valori ed esempi di RSI attraverso l’interazione con altre politiche di supporto alle imprese promosse e coordinate da Provincia e CCIAA, con particolare riferimento alle iniziative finalizzate a favorire la crescita di start-up innovative (quali il progetto Intraprendere).

Nella realizzazione delle attività si prevede di inserire e di dare particolare risvolto alla promozione ed alla diffusione della responsabilità sociale d'impresa applicata all'inserimento lavorativo delle persone con disabilità, con l’obiettivo di trasformare gradualmente l'acquisizione delle risorse umane con disabilità da un adempimento di legge ad un investimento sull’immagine e sulla qualità del lavoro dell’impresa.

Gli interventi in questo particolare segmento sono pertanto individuati in due principali ambiti di azione:

  • le imprese soggette agli obblighi della Legge 68/99, in forma di sviluppo e potenziamento della RSI diretta all’inserimento dei lavoratori con disabilità nell’ambito lavorativo;

  • il maggiore coinvolgimento di imprese non soggette agli obblighi della legge 68/99 in funzione dell’introduzione di pratiche di RSI a favore dell'inserimento lavorativo di personale disabile.

Altro importante segmento su cui si prevede di finalizzare le attività è rappresentato dalla “emergenza lavoro”, dove azioni di RSI possono essere messe in campo per contrastare la precarizzazione e l’esclusione sociale dei giovani e delle fasce più deboli della popolazione, più esposte al rischio di povertà e marginalizzazione in quanto lavoratori svantaggiati (così come per le persone disabili). Va considerato in particolare che nelle aree colpite dalle recenti calamità naturali (sisma e alluvione) questi problemi sono ulteriormente aggravati e rappresentano vere e proprie urgenze.

Sul particolare segmento relativo all’emergenza lavoro, si prevedono quali principali linee di azione:

  • azioni per favorire l’autoimprenditorialità dei giovani e la nascita di nuove imprese;

  • azioni per favorire l’incontro tra formazione dei giovani e mercato del lavoro;

  • azioni per favorire l’inserimento lavorativo di persone, appartenenti alle fasce di popolazione attiva, portatrici si disabilità o di altri fattori di svantaggio nel mercato del lavoro.

Finalità del progetto

Il progetto si propone di rilanciare l’azione volta alla promozione ed alla diffusione della cultura e delle pratiche di Responsabilità Sociale di Impresa, sviluppatasi già a partire dal 2005 tramite la collaborazione tra la Provincia di Modena e la CCIAA di Modena.

A partire quindi dai progetti e dalle iniziative realizzati nella fase precedente, compreso in particolare il premio RSI a cui hanno partecipato complessivamente 157 imprese con 201 progetti, si prevede di incrementare il livello degli obiettivi e di ampliare il numero e l’area delle imprese coinvolte, valorizzando i considerevoli risultati raggiunti in termini di valori condivisi, relazioni di partenariato consolidate tra imprese ed altre organizzazioni, conseguimento di progetti finalizzati, eventi e strumenti di comunicazione, buone prassi e modelli di riferimento replicabili.

Il progetto potrà inoltre avvalersi dei rilevanti risultati conseguiti mediante l’esperienza condotta dal Club delle imprese modenesi per la Responsabilità Sociale, coordinato dal Comune capoluogo, che negli ultimi cinque anni ha portato a radicare esperienze di rilevo e buone prassi all’interno dell’ambito provinciale, con 200 progetti realizzati attraverso l’impegno di 84 imprese (74 in partnership).

Gli elementi sviluppati mediante tali progetti e le relazioni consolidate tra imprese ed altre organizzazioni nell’ambito della RSI sono da considerare infatti, ai fini della realizzazione del presente progetto, un patrimonio di conoscenze e di modelli organizzativi da cui è possibile attingere per trasferire buone prassi e diffondere più ampiamente i valori della RSI, tramite la presentazione e la condivisione di esempi concreti e replicabili.

Il presente progetto contiene infatti anche l’obiettivo di trasferire valori ed esempi di RSI attraverso l’interazione con altre politiche di supporto alle imprese promosse e coordinate da Provincia e CCIAA, con particolare riferimento alle iniziative finalizzate a favorire la crescita di start-up innovative (quali il progetto Intraprendere), individuando nella progettazione dell’impresa (business plan) una delle fasi in cui la contaminazione dei valori della RSI può avere maggiore efficacia.

Contenuti e ambiti di intervento

Le attività previste sono articolate lungo una strategia costituita da 5 linee di azione fondamentali:

  1. Innalzamento del livello degli obiettivi e supporto a nuova progettazione

  2. Potenziamento dei servizi a supporto delle imprese

  3. Piano di comunicazione e campagna per la raccolta di nuove adesioni

  4. Laboratori

  5. Alleanze e partnership in ambito nazionale ed internazionale

1. Innalzamento del livello degli obiettivi e supporto a nuova progettazione

A partire dal recupero dei repertori dei progetti realizzati nelle fasi precedenti, si prevede di procedere con una riclassificazione delle esperienze condotte nel territorio provinciale al fine di definire e condividere obiettivi per il passaggio ad un livello superiore di performance e per sviluppare quindi ulteriormente progetti già radicati nel sistema produttivo territoriale, assumendo a riferimento anche il quadro normativo e di programma di livello regionale, nazionale ed europeo.

Nell’ambito della definizione degli obiettivi si potrà ricorrere anche alla raccolta di idee presso Scuole e Università, finalizzata ad implementare nell’ambito dei progetti di RSI proposte e iniziative derivanti da un approccio di open innovation.

2. Potenziamento dei servizi a supporto delle imprese

Si prevede di incrementare e di finalizzare più precisamente, in base agli obiettivi condivisi, i servizi a supporto delle imprese per l’applicazione di progetti di RSI, attraverso anche la raccolta di indicazioni e fabbisogni provenienti dal sistema produttivo e ricercando forme di azione complementare e sinergica con altre politiche a supporto delle start-up e di modelli innovativi di impresa. Si ritiene in tal senso di particolare efficacia l’interazione con le attività sviluppate nell’ambito del progetto Intraprendere – L’idea si fa impresa (www.intraprendereamodena.it).

3. Piano di comunicazione e campagna per la raccolta di nuove adesioni

Si prevede di svolgere un’azione di comunicazione diffusa e coordinata tra Enti ed Associazioni di categoria, volto a diffondere i valori della RSI nel sistema produttivo e ad ampliare il numero di aziende coinvolte.

Verificato l’interesse delle imprese, potranno essere realizzate anche forme di comunicazione più prossime ad affiancare le politiche aziendali di promozione e immagine aziendale.

4. Laboratori

Al fine di proseguire e sviluppare sulla base di obiettivi condivisi e possibilmente di livello superiore le attività sinora condotte sul territorio, è previsto lo svolgimento di attività di laboratorio. Attraverso momenti di confronto tra imprese con esperienze più avanzate e imprese di più recente introduzione al tema si intendono valorizzare e diffondere gli esempi di applicazione della RSI in un numero più ampio di imprese, coinvolgendo anche in misura maggiore l’ambito delle pmi.

Temi prevalenti dei workshop sono:

  • Prospettive e modelli di corporate social innovation;

  • opportunità derivanti dal social impact investment;

  • modelli di rendicontazione della sostenibilità;

  • management femminile.

5. Alleanze e partnership in ambito nazionale ed internazionale

Nell’ambito delle attività dei laboratori si prevede di definire gli elementi per la candidatura di iniziative e progetti locali in bandi europei o progetti internazionali, che saranno supportati da un tavolo tecnico coordinato dai promotori del progetto.

Materiali divulgativi

La comunicazione e la divulgazione di esperienze, idee e contenuti sarà realizzata principalmente mediante l’implementazione dei siti web degli enti promotori già attivi e tramite il collegamento con i social media.

Il progetto prevede inoltre di valorizzare e sviluppare i seguenti ambiti di collaborazione:

  • Comune di Modena: con il comune capoluogo si definiranno modalità di collaborazione per valorizzare ulteriormente gli elementi dell’esperienza sviluppata sino ad oggi in gruppi di imprese con avanzate esperienze di RSI, allo scopo di trasferire esempi di buone prassi e modelli di applicazione di azioni di RSI nelle nuove imprese che saranno coinvolte;

  • Unioni di Comuni e Comuni della provincia di Modena: collaborazione prevista nello svolgimento della campagna per la raccolta di nuove adesioni, attraverso l’organizzazione di incontri territoriali di presentazione e di divulgazione delle opportunità offerte da progetti di RSI;

  • Associazioni imprenditoriali: collaborazione prevista nello svolgimento della campagna per la raccolta di nuove adesioni, attraverso l’organizzazione di incontri territoriali di presentazione e di divulgazione delle opportunità offerte da progetti di RSI; coinvolgimento nella definizione del Piano di comunicazione; raccolta di indicazioni per la realizzazione del tool-kit rivolto alle imprese; raccordo con progetti specifici delle Associazioni nel campo dell’innovazione organizzativa e delle politiche aziendali di impatto sociale;

  • Scuola e Università: incontri di presentazione e discussione dei temi della RSI nell’ambito di Scuole ed Università; coinvolgimento del mondo della scuola e dell’Università nello sviluppo di idee e proposte per l’applicazione di modelli innovativi di RSI e nuovi elementi maturati da una riflessione partecipata.

Allo scopo in particolare di trasferire esempi di buone prassi e modelli di applicazione di azioni di RSI nelle nuove imprese che saranno coinvolte mediante la campagna di adesioni, è previsto un rafforzamento delle relazioni con le imprese operanti in progetti di RSI, oltre che con le Associazioni di Categoria delle imprese per un coordinamento finalizzato a dare sviluppo e diffusione a progetti di RSI in un più ampio numero di imprese.

Sempre al fine di promuovere ed estendere la RSI in nuove imprese, è previsto inoltre un raccordo con il progetto Intraprendere, al fine di introdurre nelle attività di tutoraggio e formazione i valori e le opportunità offerte dalla RSI alle start-up ed alle neo imprese. Saranno quindi consolidate e finalizzate anche a tale scopo le relazioni con i partner di “Intraprendere a Modena – L’idea si fa impresa” realizzato, oltre che dalla stessa Provincia di Modena, da Camera di Commercio di Modena, Fondazione Democenter-Sipe, ForModena, e con la collaborazione di Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia, Associazioni Imprenditoriali modenesi, Comuni della provincia di Modena.

Il progetto si propone anche di sviluppare eventuali partnership con organizzazioni e/o imprese in ambito nazionale ed internazionale.

Per quanto riguarda il collegamento con attività già in essere sul territorio e/o a livello regionale, il progetto prevede:

  • collegamento delle attività con iniziative realizzate nella fase precedente, compreso in particolare il premio RSI (a cui hanno partecipato complessivamente 157 imprese con 201 progetti) e con le imprese attualmente attive in progetti di RSI, in particolare allo scopo di trasferire esempi di buone prassi e modelli di applicazione di azioni di RSI nelle nuove imprese che saranno coinvolte mediante la campagna di adesioni;

  • raccordo con il progetto Intraprendere a Modena – L’idea si fa impresa al fine di introdurre nelle attività di tutoraggio e formazione i valori e le opportunità offerte dalla RSI alle start-up ed alle neo imprese.

L’allargamento delle iniziative ad un ampio numero di imprese rientra tra le finalità principali del progetto. La campagna adesioni si svilupperà in collaborazione con le Associazioni di Categoria e prevede almeno un evento pubblico per il lancio del nuovo programma di attività ed incontri di presentazione organizzati a livello territoriale e rivolti al mondo economico.

L’azione di comunicazione sosterrà continuativamente la pubblicizzazione degli eventi.

La CCIAA in particolare si rivolgerà a tutte le imprese iscritte alla Newsletter camerale ed a quella di Promec. Sarà richiesto Associazioni di fare altrettanto. La Provincia coinvolgerà anche Comuni del territorio per avviare una campagna web mediante i rispettivi siti istituzionali.

La conclusione delle attività è prevista entro Novembre 2015

Ufficio di riferimento
ufficio: ·› Area Deleghe
···› Commercio e turismo
ProprietÓ dell'articolo
data di creazione: martedý 20 gennaio 2015
data di modifica: giovedý 29 gennaio 2015