Temi

Aree Produttive Ecologicamente Attrezzate - APEA

Salta il men¨ di navigazione, vai al contenuto principale (Corpo centrale)

Programma Operativo Regionale FESR 2007-2013

Aree Produttive Ecologicamente Attrezzate

Operativi i progetti delle 4 "Eco-Aree Produttive". Investimento complessivo di 16 milioni di Euro, 500 aziende beneficeranno della loro realizzazione.

Immagine corrente

Le Aree Produttive Ecologicamente Attrezzate, o APEA, sono aree di insediamento produttivo, industriale e artigianale che si caratterizzano per la particolare qualità ambientale, superiore agli standard, ottenuta  nel rispetto dei principi di prevenzione e controlli integrati  dell'inquinamento, nonchè dei principi di gestione sostenibile e di  miglioramento progressivo delle prestazioni ambientali (L.R. n. 20/2000 art. A-14).

Le aree individuate nell’ambito della provincia di Modena appartengono ai seguenti comuni, indicati in ordine di priorità: Nonantola (PIP Gazzate), Bomporto, Modena (PIP 10 e PIP 9); Mirandola, San Felice s/P, Castelfranco Emilia e Pavullo n/F. I progetti raccolti dagli otto Comuni e dal Consorzio Attività Produttive sono stati consegnati alla Regione dalla Provincia di Modena in data 29 dicembre 2008, secondo quanto previsto dalle linee guida regionali.

Con Deliberazione della Giunta Regionale n. 142 dell'01/02/2010 la Regione Emilia Romagna ha individuato le aree produttive finanziabili e ha definito l'importo massimo di contributo concedibile. Per quanto riguarda la Provincia di Modena, le aree ammesse a finanziamento sono quattro: l'area del PIP Gazzate di Nonantola, il PIP di Bomporto (riqualificazione), le aree PIP 10 di Ponte Alto e PIP 9 Rio Bergamozzo di Modena, l'ambito produttivo di Mirandola.  ll contributo regionale per la realizzazione di aree produttive ecologicamente attrezzate (APEA) in provincia di Modena ammonta a 8 milioni di euro.

Le convenzioni che rendono operativi i progetti sono state sottoscritte il 3/12/2010 dalla Provincia di Modena, dalla Regione Emilia Romagna, dai Comuni interessati e dal CAP. Entro il 2011 avranno inizio i lavori di trasformazione nelle aree del Pip Gazzate di Nonantola, del Pip di Bomporto, che sarà riqualificato, dei Pip 10 di Ponte Alto e Pip 9 Rio Bergamozzo di Modena, dell'ambito produttivo di Mirandola.

Si tratta in totale di circa quattro milioni di metri quadrati destinati a insediamenti produttivi che saranno riqualificati attraverso progetti innovativi dal punto di vista della sostenibilità ambientale, con particolare attenzione al risparmio energetico, all'utilizzo di fonti rinnovabili, alla razionalizzazione della logistica dei trasporti, con interventi che riguardano in particolare la creazione di centrali di cogenerazione, reti di teleriscaldamento geotermico e impianti fotovoltaici.

Sono circa 500 le aziende che beneficeranno della realizzazione delle quattro aree produttive ecologicamente attrezzate.

Nell'area di Gazzate a Nonantola, 170 mila metri quadrati di nuova superficie che vanno ad ampliare i 683 mila esistenti per 65 aziende già presenti e 25 potenzialmente insediabili, saranno realizzati un impianto di cogenerazione a fonti rinnovabili abbinato a una rete di teleriscaldamento, impianti fotovoltaici, isole ecologiche per il recupero dei rifiuti di lavorazione e aree verdi.
Reti di teleriscaldamento e impianti fotovoltaici sono previsti anche nelle altre tre aree, inoltre a Bomporto, circa 800 mila metri quadri per 85 aziende interessate, sono in programma anche un motore di cogenerazione a olio vegetale e uno a biogas; a Modena, 170 mila metri quadrati di nuova estensione che si aggiungono agli 850 mila esistenti per circa cento aziende già presenti e 35 potenzialmente insediabili, una centrale di cogenerazione a gas metano; a Mirandola, oltre un milione e mezzo di metri quadrati e un'estensione prevista di circa 80 mila per 244 aziende già insediate e 30 potenziali, sarà realizzata una centrale di teleriscaldamento geotermico.

Documentazione allegata

Normativa

Delibera di Giunta Provinciale 192/2007
Approvazione del percorso, dei criteri e delle priorità per selezionare le aree produttive da candidare al finanziamento regionale in base all'"accordo in merito alla realizzazione di aree di insediamento produttivo industriale e artigianale con caratteristiche di aree ecologicamente attrezzate e dotate di infrastrutture di reti, relativi impianti e di centri integrati di servizio".
data dell'ultimo aggiornamento: giovedý 4 febbraio 2010
Attenzione, collegamento a pagina/file scaricabile da una pagina/sito esterno (576Kb)
Delibera Giunta Regionale ER n. 1701 del 20/10/2008
Modalità di svolgimento della procedura per il finanziamento della realizzazione di aree produttive ecologicamente attrezzate
data dell'ultimo aggiornamento: lunedý 1 marzo 2010
Attenzione, collegamento a pagina/file scaricabile da una pagina/sito esterno (318Kb)
Delibera di Giunta Provinciale 512/2008
Asse 3 POR FESR 2007/2013 Regione Emilia Romagna "Attivita' III.1.1 Innalzare la dotazione energetica ambientale delle aree produttive". Approvazione dell'elenco delle aree strategiche e della graduatoria delle aree candidate ad assumere caratteristiche di aree ecologicamente attrezzate.
data dell'ultimo aggiornamento: giovedý 4 febbraio 2010
Attenzione, collegamento a pagina/file scaricabile da una pagina/sito esterno (150Kb)

Allegati

Percorso per la realizzazione delle Aree Produttive Ecologicamente Attrezzate
data dell'ultimo aggiornamento: giovedý 13 gennaio 2011
Attenzione, collegamento a pagina/file scaricabile da una pagina/sito esterno
Ufficio di riferimento
ufficio: ·› Area Deleghe
···› Commercio e turismo
ProprietÓ dell'articolo
data di creazione: mercoledý 13 maggio 2009
data di modifica: martedý 6 ottobre 2015